Simone Weil: cibo e misticismo

Pubblicato il lunedì, giugno 22nd, 2015

Simone Weil

Un giorno di metà novembre dell’anno 1939 Simone Weil fu colpita da un evento straordinario, uno di quei momenti che segnano la vita di un essere umano mutandone radicalmente l’esistenza. Vediamo come la stessa Simone lo descrive: “ … durante una di queste recite … il Cristo stesso è sceso e mi ha presa. Nei miei ragionamenti sull’ insolubilità del problema di Dio, non avevo previsto questa possibilità, di un contatto reale, da persona a persona, quaggiù tra un essere umano e Dio. Avevo vagamente sentito parlare di cose simili, ma non vi avevo mai creduto … “ così continua, “ in un momento di intenso dolore fisico, mentre mi sforzavo di amare ma senza credermi in diritto di dare un nome a questo amore, ho sentito, senza esservi affatto preparata – poiché non avevo mai letto i mistici – una presenza più personale, più certa, più reale di quella di un essere umano, inaccessibile ai sensi e all’immaginazione, analogo all’amore tre traspare attraverso il più tenero sorriso di un essere amato. Da questo momento il nome di Dio e quello di Cristo si sono mischiati in modo sempre più irresistibile ai miei pensieri”
Questa esperienza segnò per Simone il passaggi definitivo da una vita volta verso l’esterno, verso l’impegno politico e sociale, a una realtà interiore fatta sia di sofferenze sia di momenti di indicibile gioia.

Chi era Simone Weil?

Read on »


fluire

Pubblicato il martedì, giugno 16th, 2015

“Quando un ruscello scorre, molti altri confluiscono in esso, ed insieme agli acquazzoni contribuiscono a nutrirlo. Così è per noi: Dio continuamente ci fornisce la saggezza per scoprire nuovi canali perché il bene sia sempre più presente nelle nostre vite.
Oggi rendo grazie perché fluisco pian piano, all’unisono con la vita, ed ogni mio bene viene a me in sovrabbondanza.”
Tratto da: Eileen Caddy: “108 Meditazioni di Findhorn” ed. Amrita, Torino, 1980.
Riuscire ad essere come un ruscello e imparare a scorrere, sapendo che la nostra meta è il mare. Questo fa parte del nostro destino, della nostra essenza più profonda. Quanti di noi, invece vivono la loro vita immersi in un condizione di staticità, di passività!
Quanti miei amici o pazienti alla mia domanda di cosa sia successo nella settimana, mi rispondono “niente”, come se la natura si fosse improvvisamente fermata e i fiumi avessero smesso di scorrere e i pianeti avessero smesso di girare attorno ai soli.
La dinamicità del cambiamento è l’essenza della nostra realtà!
Noi esseri umani-fiumi o ruscelli o rivoli, comunque portatori di acqua dobbiamo sapere che l’acqua che conduciamo appartiene a Dio e che è nostro compito farla scorrere e donarla a tutti e sapere che dobbiamo scorrere e fluire perché tutti possano fare altrettanto.
Con amorevole consapevolezza.

Fonte immagine:http://www.soulwomanphoto.com/blog/reportage/irlanda-le-torc-waterfall-e-il-killarney-national-park/


Nicotyana Tabacum

Pubblicato il mercoledì, aprile 8th, 2015

Nicotyana Tabacum
di Carmelo Percipalle
D:E tu chi sei?

R:Io?

D:Si proprio tu, dico a te. Che razza di pianta sei?

R:Ma come non mi riconosci?

D:No per niente. Perché dovrei conoscerti?

R:Perché io sono la pianta dalla quale si ottengono le vostre sigarette, sigari, tabacco ecc.

D:Ma va non ci credo. Non fai neanche odore di tabacco!

R:Perché non ti avvicini? Odorami bene.

D:Si è vero! Ma sei proprio tu la pianta del tabacco! Non sai quanto ti voglio bene! IO ti amo e ti amo moltissimo da tanti e tanti anni.

R:Io invece no, io ti odio e odio tutti quelli come voi e tutto quello che avete fatto di me.

D:E perché dici questo?

R:Perché avete fatto diventare la mia anima che voi chiamate nicotina una sostanza psicoattiva.

D:Ma tu sei una pianta psicoattiva!

R:No! Io non sono tutto questo. Non esistono piante psico-attive. Le avete inventate voi uomini. Io, come altre piante medicinali, sono stata creata per aiutarvi ad elevare i vostri pensieri, per darvi chiarezza mentale, capacità di riflettere, di pensare liberamente e così elaborare progetti complessi e articolati e voi invece avete trasformato le nostre essenze in droghe distruttive. Voi avete creato un fiorente mercato di morte. Avete speculato sulle nostre qualità e invece di usarci come medicine ci adoperate per divertirvi e finite per distruggervi. Avete fatto diventare il consumo di tabacco una malattia mondiale e da quando è stato immesso nel mercato ci sono stati milioni di morti.

Read on »


L’arte di conoscere ed essere se stessi.

Pubblicato il lunedì, settembre 8th, 2014

L’arte di conoscere ed essere sé stessi.
Riprendo martedì 16 settembre alle ore 20 i gruppi sull’arte di conoscere ed essere se stessi.
Come sapete la psicosintesi differenziale è il modello di base che utilizzeremo per creare e sperimentare un nuovo stile di vita che sia in grado di unificare il nostro io e il nostro Sé per imparare a vivere con amorevolezza e maggiore comprensione ogni istante della nostra vita e migliorare le nostre relazioni con gli altri e con tutto ciò che ci circonda.
Ci vediamo mercoledì giorno 16 alle ore 20 a Pergusa presso Satori House in Contrada Pollicarini traversa C.
Per info tel. 3457968784


Trascendere la negatività

Pubblicato il martedì, giugno 24th, 2014

Puoi trascendere la negatività quando ti rendi conto che il suo solo potere su di te è dovuto al fatto che ci credi.
Quando sperimenti la verità su di te, allora sei libero.
Rendi continuamente grazie per la consapevolezza della verità e segui questa strada.
Eileen Caddy: Le 108 meditazioni di Findhorn, Amrita ed.

È possibile trascendere la negatività quando la consapevolezza della verità ci consente di percepire ciò che è giusto e bello e siamo in grado di farlo nostro, di sperimentarlo ogni giorno.
Come diventare consapevoli della verità? Qual è il senso di questa domanda?
Penso alle parole del Maestro Gesù: “Conoscerete la verità, e la verità vi farà liberi” (Giovanni 8:32) e non posso fare a meno di riflettere su quanto possa essere difficile e pesante da accettare questa verità che grava sulle nostre coscienze. Sono certamente consapevole che l’uomo non è come appare e che la sua più profonda, o più elevata, natura sia divina ma so anche che il gioco della apparenze, dei ruoli, delle subpersonalità, degli atteggiamenti ecc. crea uno spesso velo di ipocrisia che determina, inevitabilmente il terreno sul quale si innestano sofferenze, dolore e malattie.
Sono queste le negatività di cui parla l’aforisma di cui sopra e noi facciamo nostre queste negatività che si manifestano sotto forma di pensieri neri che spesso non ci appartengono realmente e trasmettono ansia, angoscia e un mare di illusioni.
Dobbiamo, allora, imparare a coltivare e a fare nostri i pensieri positivi che provengono dal nostro Sé transpersonale, dalla nostra coscienza superiore che supera i limiti del nostro piccolo io separativo ed egoistico, per consentirci di amare senza condizioni l’universo di volti e di creature che ci circonda.
Per fare tutto questo possiamo usare varie tecniche, ad esempio, impariamo ad a osservare noi stessi con distacco, coltiviamo la calma e il silenzio interiore e, se non ci riusciamo perché siamo troppo invischiati in una realtà che è diventata una prigione, ricordiamoci che esistono molti uomini in grado di insegnarci ad essere liberi,applicando queste tecniche, che loro sperimentano e sanno donare a chi accetta di vivere e non soltanto di apparire.


cercare mete più elevate

Pubblicato il venerdì, gennaio 3rd, 2014

“Andate avanti puntando verso l’alto, sempre cercando mete più elevate.
La vita è movimento, cambiamento, crescita.
Nessun’anima può restare per sempre nello stesso stato, la natura non è statica perché cambia e si espande in continuazione, crescendo attraverso varie fasi: la ghianda si fa quercia possente, il bulbo cresce producendo bellissimi fiori, e il chicco di brano fornisce la farina.”

Eileen Caddy: “108 Meditazioni di Findhorn” ed. Amrita, Torino, 1980.
Mi piace proporre questo tema di meditazione. Può essere un buon modo per iniziare il nuovo anno volgendo il nostro pensiero verso temi elevati …


aiki training stage a Palermo

Pubblicato il lunedì, dicembre 2nd, 2013

È questo il link per un sito molto interessante: http://www.aikime.blogspot.it/
Dove potrete trovare uno dei miei articoli che correla l’esperienza del Maestro Ueshiba con quella di Roberto Assagioli.
Dall’unione di psicosintesi e aikido è nato l’aiki training i cui principi ho recentemente applicato in occasione di uno stage proposto a giovani, provenienti da tutta Europa, a Palermo organizzato da Giosef (Giovani Senza Frontiera). Questa esperienza, attuata in collaborazione con mio figlio Giuseppe (ottimo uke) mi ha permesso di applicare i principi educativi delle due discipline fuse insieme, in un contesto ludico e ricreativo in cui il gioco ha ritrovato la sua valenza liberatoria e il suo enorme potere di comunicazione libera e spontanea.
Lo stage è stato proposto venerdì scorso a Palermo nel bellissimo ostello Domus Il Carmine, ricavato da un convento di carmelitani. Al più presto mi riprometto di pubblicare alcune immagini.
Ringrazio la dottoressa Laura Birtolo che mi ha permesso con la sua competenza, amorevolezza e il suo spirito di iniziativa di realizzare questa esperienza.


Io ho un incubo

Pubblicato il venerdì, novembre 22nd, 2013

Tornai in Italia dopo circa 150 anni. Il mio fu uno dei primi esperimenti, perfettamente riusciti, di ibernazione criogena: rimasi, appunto, 150 anni in ibernazione e quando mi svegliai, tutto era cambiato.
Fui invitato a visitare una scuola elementare modello italiana per essere intervistato dai bambini e parlare della mia esperienza e, sorpresa! La classe di quinta elementare era composta tutta da bambini cinesi e, così, furono loro a raccontarmi la storia degli ultimi 150 anni che mi ero perso. Ecco la storia europea dall’anno 2015 all’anno 2165.
Nell’anno 2020 scoppiò la guerra fra Europa del Nord ed Europa del Sud. Si contrapposero la Germania e tutto il Nord Europa (Inghilterra esclusa) e l’Italia e tutto il Sud Europa. La guerra fu aspra e distruttiva e, quando sembrava che il Sud stesse per vincere entrò in campo l’Inghilterra, con gli alleati nord americani che appoggiarono la coalizione del Nord Europa. La guerra volse a favore del Nord e dei suoi alleati. A questo punto entrò in campo la Cina, appoggiata dalla Russia. La guerra durò circa altri cento anni che portarono alla distruzione totale dell’Europa. Alla fine l’Europa del Sud venne totalmente colonizzata dai cinesi mentre l’Europa del Nord fu totalmente occupata dai Russi. Inghilterra e America del Nord, che avevano perso la guerra, divennero terre bruciate ed inabitabili per almeno 500 anni a causa della contaminazione nucleare.
Mi ritrovai, così, in una classe di quinta elementare, totalmente composta da bambini cinesi che parlavano una lingua mista fra cinese e italiano.
Forse sono una nuova razza, forse parlano una nuova lingua. Io mi siedo, abbastanza sconfortato e depresso, su una delle loro piccole sedie e chiedo al capo classe, un bambino cinese piccolo e paffutello, dagli occhi verdi a mandorla, se ci sono bambini italiani e mi risponde così: “ Ma celto ci è un piccolo bambino italiano si tlova in una classe speciale con un insegnante di sostegno assieme ad altli piccoli bambini eulopei. Sa sono un poco stupidi non possono stale assieme a noi!”
Carmelo Percipalle
Annus domini 22/11/2013


programma del gruppo di psicosintesi di Enna

Pubblicato il venerdì, settembre 27th, 2013


Gruppo di psicosintesi di Enna.
Responsabile Dr. Carmelo Percipalle
www.carmelopercipalle.it

Attività anno 2013/ 2014

Conferenze (ingresso libero)

27 settembre: “La psicosintesi nel mondo oggi” (C. Percipalle)
25 ottobre: “ L’immaginario alchemico” (S. Guarino)
30 novembre: Un antesignano della psicosintesi: “Le maschere nude” di Pirandello. (G. Calabretta)

Percorso Formativo
1 corso introduttivo: 2 – 9- 16 ottobre ore 17 – 19.
2 corso di approfondimento
 Conosci te stesso: domenica 16 novembre ore 10 – 18
 Possiedi te stesso: domenica 23 novembre ore 10 – 18
 Trasforma te stesso: domenica 30 novembre ore 10 – 18

Seminari
Le nostre “maschere nude”: l’azione tra Psicosintesi e Teatro.
Coordinamento di Giovanni Calabretta.
Domenica 1 dicembre. Ore 10 – 18.

Aikido e Psicosintesi; costruttori di pace
Coordinamento di Carmelo Percipalle
Domenica 6 aprile. Ore 10 – 18

Il magnetismo delle qualità: la Gratitudine
Coordinamento di Sergio Guarino
Domenica 4 maggio. Ore 10 – 18

La danza in cerchio
Coordinamento di Anna Vio
Domenica 18 maggio. Ore 10 – 18.

Incontri del soci
1 ottobre / 17 febbraio / 13 marzo / 15 aprile.


Conferenza psicosintesi 2013

Pubblicato il venerdì, settembre 20th, 2013

“La psicosintesi nel mondo di oggi.”
Conversazione con Carmelo Percipalle

È questo il titolo che ho scelto per iniziare l’attività (anno 2013/14) del gruppo di psicosintesi di Enna e per attivarci verso la ricerca di nuovi obiettivi comuni da scoprire e gestire insieme.

È il tentativo di riconnettere i principi della psicosintesi ai problemi e contenuti reali della vita di ogni giorno che non sono solo quelli che ci concernono come individui che si ritengono separati ma che traggono origine dalle energie che oggi si esprimono a livello planetario e che coinvolgono ogni aspetto della nostra esperienza soggettiva ed oggettiva, incrementando, dentro la nostra coscienza, la creazione di elementi nocivi o positivi.

Comprendere la psicodinamica di queste forze ed essere in grado di cambiarle, secondo le nostre scelte, è un elemento fondamentale del processo di crescita e di sviluppo che ci coinvolge tutti e che ci consente, soprattutto, di agire, nel nostro piccolo, ricollegandoci in maniera incisiva ai grandi temi che adesso caratterizzano le sofferenze dell’umanità con la possibilità di apportare il nostro contributo illuminato dalla luce di una nuova consapevolezza.

Vi aspetto venerdì 27 settembre 2013 alle ore 20 presso la “Satori House” a Pergusa in contrada Pollicarini traversa C.
L’ingresso è libero.
Per info tel. 3396066330
Nella Luce Carmelo Percipalle